Seleziona una pagina

PACTA SERVANDA SUNT

gennaio 2016, servizio per Il Secolo XIX

 

Nel gelido gennaio del 2016 i lavoratori dell’Ilva di Cornigliano appartenenti alla FIOM entrano in sciopero quando il Governo in carica sembra intenzionato a non voler confermare l’accordo di programma firmato anni prima in caso di presenza di nuovi proprietari per l’azienda commissariata.

All’occupazione dello stabilimento seguono tre giornate consecutive di manifestazioni e blocchi stradali, caratterizzati da due slogan: “pacta servanda sunt” e “senza lavoro c’è l’agitazione.

«Abbiamo capito questo gioco, è uno schiaffo a tutta la città e speriamo che ora le istituzioni difendano l’Accordo. Il governo, senza dirlo, lo sta stracciando nei fatti».

Dopo giornate di tensione per le strade, al terzo giorno i sindacalisti sono convocati in Prefettura dove – finalmente – ricevono la comunicazione del Governo che si impegna a rispettare i patti stretti in precendenza e a garantire i posti di lavoro prefissati.

I lavoratori dell’Ilva in sciopero

manifestano in strada

 per tre giorni al grido:

“senza lavoro c’è l’agitazione”

instagram default popup image round
Follow Me
502k 100k 3 month ago
Share